L'IMPEGNO DEL GRUPPO FOLKLORISTICO

Sono arrivati i Re Magi

 

La Befana è arrivata ad Arconate insieme ai Re Magi. Martedì 6 dicembre la festa dell'Epifania è stata coronata dalla rappresentazione del Presepe vivente realizzata dal Gruppo Folkloristico. In piazza Libertà dopo la messa delle 10,30 bambini, genitori e nonni si sono ritrovati per assistere all'arrivo dei tre Re Magi e del carretto della Befana. Quest'anno il Gruppo Folkloristico ha voluto rappresentare in grande solo la seconda parte del presepe. La notte di Natale dopo la messa di mezzanotte, in piazza c'è stata solo una piccola rappresentazione dei presepe sul sagrato. Non mancavano gli attori principali, supportati da un gruppo di pastorelli e di zampognari, ma non c'era tutta quella scenografia e tutti quegli attori che da anni richiamavano l'attenzione di molti arconatesi.
Il Gruppo Alpini ha anche offerto a tutti del caldo vinbrulé. Ma in molti hanno fatto un confronto con le rappresentazioni degli anni passati. Guido Monticelli, presidente della Folkloristica, ci ha spiegato quale è stato il motivo che ha spinto a prendere questa decisione sofferta: "Manca la gente. Non avevamo abbastanza persone per arrivare a creare il solito tradizionale presepe".
La Folkloristica è quindi aperta a tutti, per poter interpretare il prossimo anno un pastorello o una statuina vivente del presepe.
Martedì comunque il successo è stato garantito dalle numerose persone che incuriosite hanno atteso l'arrivo dei Magi e del carrettino della Befana, che ha lanciato caramelle per tutta la piazza. La festa è proseguita poi alla scuola materna dove il Gruppo Folkloristico ha distribuito piccoli doni ai bambini più piccoli di Arconate.

 

 

Articolo tratto da "Città Oggi" del 8 gennaio 2004