Ecco un ampio reportage fotografico sulle celebrazioni nei nostri Comuni

Oltre 50 attori ridanno vita all'Epifania

Impeccabile la regia dell'evento firmata dal Gruppo Folkloristico Arconatese

 

Duemila anni dopo aver reso omaggio a Gesù, i Re Magi sfilano per le vie del centro arconatese. Lo scorso sabato 6 gennaio, festa dell'Epifania, piazza Libertà ad Arconate è tornata ad essere il palcoscenico per una grande rappresentazione 'dal vivo'. Se infatti nel mese di dicembre i bambini ed i ragazzi degli oratori cittadini avevano organizzato ed interpretato il presepe vivente, per la chiusura delle festività natalizie ci hanno pensato ancora una volta i volontari del Gruppo Folkloristico Arconatese a mettere in scena una curata e coinvolgente rappresentazione. Circa 50 figuranti, una coreografia curata, abiti ben rifiniti e anche asini e cavalli veri: in questo contesto, dopo la Messa solenne, si è svolta la rappresentazione arconatese. Da un balcone della piazza, come da un pulpito, il parroco don Franco Quadri ha illustrato, leggendo i passaggi del Vangelo, i vari momenti che hanno composto la rappresentazione: il Re Erode, accompagnato dalla guardie, alla ricerca di tutti i primogeniti; l'arrivo dei Magi che hanno omaggiato il piccolo Gesù. Un angelo li ha avvertiti delle intenzioni del Re Erode e gli ha indicato la rotta per il ritorno a casa. Pochi istanti e i numerosissimi presenti, molti dei quali bambini, hanno ricevuto anche una visita a sorpresa: la Befana a bordo di un calesse è sfrecciata per il centro arconatese lanciando gustose caramelle. Figuranti e befana hanno così proseguito il giro fino alla scuola Materna dove hanno donato ai bambini una calza ricca di dolci.

 

Visualizza l'articolo

 

Articolo tratto dal "Giornale dell'Altomilanese" del 12 gennaio 2007